Castello di Fonterutoli - Castellina in Chianti

RICERCA HOTEL


Arrivo
Partenza

 

Hotel in Florence
Hotel in Florence

Hotel a Firenze

 

B&B a Firenze

 

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili per visitare la Chianti

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti


Castello di Fonterutoli - Castellina in Chianti

 

Fonterutoli

La storia medioevale attesta dell’esistenza di Fonterutoli (fons rutoli, la fonte di rutoli) già dall’anno 1000. In questa località, che sorge in cima ad un colle che separa il Chianti dalla Valdelsa, infatti, l’Imperatore Otto III redasse un privilegio a favore della Chiesa di Arezzo. In seguito il castello fu abitazione dei nobili di Staggia, mentre i monaci Vallombrosani avevano il patronato della vicina chiesa di San Martino, il cui patronato venne confermato da Papa Alessandro III. Il Castello di Fonterutoli fu testimone della firma di numerosi accordi tra Firenze e Siena, in particolare nel 1208 quando i Podestà dei due comuni decisero la suddivisione relativa ai territori di Poggibonzi e Poggio Imperiale, attribuendo il primo a Siena e il secondo a Firenze.
Riguardo a questo episodio la leggenda racconta che Firenze e Siena decisero di delimitare i rispettivi territori ponendo il confine nel luogo in cui due cavalieri, partiti al canto del gallo, si sarebbero incontrati. I senesi scelsero un gallo bianco e lo rimpinzarono di cibo alla sera, in modo che all’alba avesse abbastanza energià per cantare forte, i fiorentini, scelsero un Gallo Nero e lo lasciarono a digiuno tutta la notte. Il pennuto, colto dai crampi della fame, iniziò a strepitare ben prima dell’alba dando il via al suo cavaliere. Il fiorentino, partì dunque in netto anticipo rispetto al senese, il cui gallo, satollo, se la prese comoda e i due si incontrarono nelle vicinanze di Fonterutoli, assicurando così tutto il territorio del Chianti a Firenze. Non stupisce che al Gallo Nero sia rimasto a simbolo del Chianti a futura memoria.
Oggi poco rimane dell’antico castello medioevale, a parte un bellissimo maniero, il nome e, naturalmente, l’ottimo vino Gallonero.

Vicino a Castello di Fonterutoli:
Castellina in Chianti
Chiesa di Sant’Agnese